Curiosità

Cani da tartufo

Come vi abbiamo anticipato nell’articolo sulla caccia al tartufo, oggi vi parleremo dei cani da tartufo.

Il modo migliore per godersi una nuova esperienza all’area aperta nella natura è condividerla, e chi meglio del nostro amico a quattro zampe? 

Un momento di svago nella natura e una ricerca assidua e faticosa: tutto ciò,  riguarda l’esperienza della caccia al tartufo.

I cani da tartufo possono essere oltre che un fedele compagno una risorsa inestimabile! Ma quali caratteristiche dovrebbero avere i nostri amici a 4 zampe per riuscire in questa impresa?


Innanzitutto, bisogna sapere che per i cani, come per le persone conta molto l’indole e la propria volontà. È fondamentale che il cane riceva un addestramento specifico, perché possa imparare oltre che a fiutare il tartufo, come comportarsi.

Se siete appassionati di tartufi e vi piace l’idea di andare a cercarli con i vostri cani, vi consigliamo di addestrarli da giovani (già dai 3 mesi).  

Con i cani da tartufo, proprio come con le persone, non si può mai generalizzare troppo. Per questo motivo, non ci sono cani specifici per la ricerca del tartufo, solo razze più o meno indicate.

Tutti i cani hanno una certa predisposizione, l’importante è cominciare ad abituarli da piccoli con l’addestramento continuativo anche per sviluppare un rapporto di “complicità” tra il cane e padrone. Tra l’altro, l’addestramento del cane da tartufo è imposto dalla legge.

AD OGNI TARTUFAIO IL SUO CANE

Per i principianti, è possibile trovare dei cani già perfettamente addestrati.
Mentre, un tartufaio professionista può tranquillamente addestrarlo da sé, in quanto possiede l’esperienza ed il “polso” che serve per educarli nel migliore dei modi.

Le caratteristiche che rendono un cane da tartufo più o meno indicato sono diverse: sesso, dimensioni ed olfatto. Queste, sono alcune delle caratteristiche che agevolano la ricerca del tartufo.

Uno degli elementi fondamentali insieme all’olfatto, è il carattere, poiché devono essere pronti ad indicare il luogo in cui bisogna scavare fermandosi subito quando gli viene comandato.

CANI DA TARTUFO E TERRITORIO

Prima di scegliere la razza del cane però, bisogna tener conto del territorio della ricerca del tartufo.
Ogni razza di cane, infatti, ha delle caratteristiche morfologiche diverse che possono renderlo più o meno adatto a determinati territori.

Ecco alcuni esempi delle razze di cani da tartufo più adatti in base al territorio:

  • Bracco, in grado di muoversi bene in zone in cui sono presenti boschi con salite e scarpate, come ad esempio negli Appennini;
  • Pointer e cani incrociati con questa razza, i quali si caratterizzano per una certa velocità nella ricerca.
    Vantano un passo lungo ed evitano inutili fatiche al conduttore.
    Questi cani, pur essendo abilissimi cercatori, sono difficili da controllare e per questo motivo sono ritenuti più adatti per i tartufai esperti.
  • Lagotto romagnolo, indicato per le zone più pianeggianti dove i boschi si estendono fra strade e fossati. Il loro passo corto e meno frenetico rispetto ad altre razze, lo rende più gestibile da parte del padrone. I Lagotti e bastardini sono più indicati ai principianti.

Queste razze di cani sopra elencate, generalmente sono quelle più indicate per la caccia al tartufo.

Ci teniamo a ricordarvi che, come in ogni relazione interpersonale, il fattore principale per ottenere buoni risultati si basa sul rapporto tra il cane ed il proprio padrone.

La ricerca del tartufo, può essere un’occasione per instaurare una connessione con i nostri amici a quattro zampe, basata non solo sull’obbedienza ma anche sulla fiducia reciproca.


Se riuscirete ad instaurare un rapporto di “complicità” con il vostro cane da tartufo,
vedrete che questa esperienza sarà molto più soddisfacente per entrambi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *